Nacci Duccio

Sono nato nel 1967 a San Gimignano e qui ho deciso di vivere e lavorare.
La mia passione per la fotografia è nata da ragazzino, all’inizio dal desiderio di immortalare momenti felici della vita poi crescendo è nata in me la consapevolezza che questo hobby potesse diventare un lavoro vero e proprio. Nel ’97 ho iniziato a collaborare con diverse riviste nazionali ed internazionali (Condè Nast, Rusconi, Mondadori, ecc.), illustrando cataloghi e libri.
Dopo aver pubblicato il mio primo libro “Viaggio nella Campagna Toscana” nel ’98, frutto di un lungo e attento lavoro che ha voluto condurre il lettore in un itinerario poetico ed estetico che esalta la bellezza della terra, con mia moglie Renata abbiamo pensato di aprire un Atelier fotografico a San Gimignano, il primo nel suo genere a vendere solo fotografie a colori e in bianco e nero da me realizzate e stampate nel mio laboratorio. Nell’Aprile del 2000 abbiamo inaugurato così “La Bottega del Sale” in Piazza Duomo ed è iniziata una bella avventura ricca di grandi soddisfazioni.
Il mio percorso fotografico negli anni si è piano piano arricchito, inizialmente specializzato in fotografia di paesaggio, architettura e arte ho poi cercato di ritrarre l’anima di un paesaggio silenzioso dove l’uomo, anche se non visibile, è sempre presente e ci conduce ad una sensazione di melanconica gioia. Nel 2008 esce il mio secondo volume fotografico a colori “Toscana dell’Anima” una raccolta di fotografie associata a passi di autori toscani di ogni epoca, da quelli sanguigni come Cecco Angiolieri, Dante Alighieri ai più pacati e ironici come Folgòre da San Gimignano a Aldo Palazzeschi. Nel frattempo ho fatto Mostre, partecipato ad Eventi ed esposto ad Arles (Francia), Rencontres de la Photographie nel 2008 e nel 2009.
Il mio primo volume in Bianco e Nero sono riuscito a realizzarlo dopo anni di attente attese, rispettando i ritmi della natura, per poter riprendere un paesaggio non solo nella sua forma autentica ma soprattutto come i miei occhi vorrebbero vederlo sempre, non ci vuole fretta quando vuoi riprodurre le sensazioni che ti invadono quando vedi una cosa bella, nel 2010 ho così pubblicato “Toscana, occhi nel silenzio”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...