Silvani Silvano

 

Una manipolazione originale e provocatoria, un’interpretazione personale e coraggiosa quella di Silvano Silvani e di una mente ospitale con gli stimoli esterni e così avversa ad ogni forma di omologazione. La creatività guida le capacità artistiche di Silvano Silvani dall’idea all’opera finita ,un’opera che si fa incubatrice è portatrice di espressività , visioni e riflessioni personali,  del linguaggio universale dell’arte . Così la figura della mente proiettata in materia insinua nell’osservatore un piccolo seme della discordia , complesso è dubbioso , che si nutre di quel pensiero primordiale dell’artista e che germoglia nella riflessione del pubblico . Un seme a lungo coltivato che ha portato i primi frutti e riconoscimenti con esposizioni e concorsi che hanno  visto un crescente interesse attorno all’eclettismo di questo artista .
Enrica Pulcinelli

Tessuto,pietre,cenere,carta: pochi elementi,essenziali che rendono immediata ma non banale la lettura dell’opera. Un’interpretazione personale di un evento che ha cambiato la storia, che ha sgretolato certezze che ha reso martiri,loro malgrado, una moltitudine di persone. Sguardo personale, ma anche un’opera politica che funge da spunto e stimolo al dibattito lasciando libertà all’osservatore di lasciarsi andare all’immaginazione all’emozione e provare un significato oltre il significante. Questo è il lavoro di Silvano Silvani.

Una bandiera tra le cui pieghe possiamo ancora sentire l’incredulità, la paura, il disorientamento di quei protagonisti involontari. I loro nomi impressi per sempre, schiacciati come mosche da due pietre, sorde scarne che sono state nello stesso tempo la loro vita e la loro morte. Cenere cosparsa ovunque che rende il paradosso tra vita e morte così realistico, così attuale,la voce dello sgomento e della desolazione.
Per circoscrivere l’esplosione di quel dolore acuto,l’autore utilizza come cornice stracci di carta,giornali lacerati che stanno ad indicare l’inadeguatezza delle parole e solo un fatto: attacco terroristico = morte, destabilizzazione.
Eppure se ogni elemento utilizzato gode di significato proprio, nel combinarsi assume la capacità di esprimere anche altro: l’orgoglio di essere diversi sotto un’unica bandiera, ricostruire da basi solide,rinascere con nuovo vigore, scrivere, descrivere,ricordare come strumento importante nell’esercizio della democrazia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...